Direkt zur Hauptnavigation dem Inhalt oder zum Seitenfuß.

Il progetto

CluStrat si propone di  sviluppare politiche comuni che consentano ai cluster esistenti dei settori tradizionali di sfruttare nuovi e promettenti mercati per creare nuovi cluster basati sulle industrie emergenti. In questo contesto, particolare importanza, assume il ruolo della classe politica chiamata a condividere ed implementare una strategia basata sui nuovi concetti di cluster a sostegno dei settori economici emergenti, delle tecnologie trasversali e dei temi intersettoriali.

Il Progetto, di durata triennale, ha riunito 18 partner e 7 istituzioni associate provenienti da Austria, Repubblica Ceca, Germania, Ungheria, Italia, Polonia, Slovenia, Slovacchia e Ucraina.

CluStrat è un progetto implementato nell’ambito del Programma Operativo Central Europe 2007-2013, co-finanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.

 

Nuovi concetti di cluster, industrie emergenti e tematiche intersettoriali

 Trend di mutamento globali, come i cambiamenti demografici e climatici, favoriscono la nascita di nuove esigenze che si riflettono naturalmente sulla domanda di nuovi prodotti e servizi che, unitamente all’emersione di nuovi mercati di riferimento e di nuove industrie, diventano bacino produttivo ed economico a cui i cluster tradizionali e high-tech non possono non prestare la necessaria attenzione. Di fronte a questo scenario è necessaria l’individuazione di altre traiettorie di sviluppo potenzialmente in grado di soddisfare i nuovi bisogni. Una prima questione:

 

  • come possono rimanere competitivi i cluster alla luce dei cambiamenti globali e delle nuove tematiche intersettoriali? Come possono immettere nel mercato nuovi prodotti e servizi per sfruttare i nuovi trend della domanda?

 Considerato che tematiche intersettoriali come l’internazionalizzazione, il trasferimento di conoscenze e tecnologie e la gender innovation, costituiscono assi di sviluppo sempre più importanti per il miglioramento della competitività dei cluster e delle regioni europee, si pone una seconda questione:

 

  • come i cluster possono affrontare con successo e promuovere le tematiche intersettoriali così che esse costituiscano un ambito entro cui sviluppare nuovi mercati ed opportunità di crescita competitiva?

 Il progetto CluStrat intende dare una risposta a tali domande sviluppando nuove policy a sostegno dei cluster così da anticipare i trend e capitalizzare le potenzialità.

 

Obiettivo del progetto

Lo sviluppo di nuove strategie e di nuovi strumenti a supporto dei processi di innovazione dei cluster, sono gli obiettivi del progetto CluStrat, da ricercarsi attraverso:

 

  • l’analisi delle potenzialità di crescita e delle caratteristiche delle regioni dell’Area dell’Europa Centrale;
  • la sperimentazione di collaborazioni tra cluster e della commistione dei settori tradizionali con le industrie emergenti in una serie di azioni pilota che hanno coinvolto tutti i partner;
    • l’elaborazione di raccomandazioni, strategie e piani d’azione congiunti volti a approntare politiche di supporto alla commistione tra settori tradizionali, tecnologie abilitanti e servizi ad alto contenuto tecnologico, nonché l’inclusione di tematiche intersettoriali quali il trasferimento tecnologico, l’internazionalizzazione e la gender innovation.

 

Focus tematici

I partner hanno individuato i seguenti focus tematici:

Industrie emergenti

  • active ageing
  • sviluppo sostenibile/green economy
  • mobilità sostenibile/intelligente

Tematiche intersettoriali

  • internazionalizzazione
  • trasferimento tecnologico e di conoscenze
  • gender innovation


Attività

Un costante e puntuale dialogo politico a livello regionale, nazionale e trans-nazionale ha consentito di definire le direttive e le linee guida per un processo di scambio, apprendimento e programmazione per migliorare la competitività dei cluster. Allo stesso tempo, sono stati coinvolti esperti del settore e membri dei cluster quali imprese, università ed altre istituzioni della conoscenza e dell’innovazione, nell’ambito di:

-       workshops per una valutazione approfondita delle potenzialità di sviluppo e innovazione in relazione alle industrie emergenti e alle tematiche intersettoriali individuate

-       azioni pilota regionali e trans regionali al fine di testare quanto emerso dallo sviluppo del progetto

Sulla base dei risultati conseguiti con l’attività svolta, i partner hanno condiviso e formalizzato una strategia comune, raccomandazioni politiche e un piano d'azione comune per l’Area dell’Europa Centrale soddisfacendo gli obiettivi del progetto.


Approccio

Tra i più significativi concetti collegati al progetto CluStrat si individuano le:

 

- Tecnologie abilitanti e servizi intersettoriali

I cluster sono considerati  una componente importante del contesto di innovazione dal momento che riuniscono ed inducono a collaborare tutti gli attori rilevanti lungo una determinata catena del valore.

Le industrie emergenti, come l’active ageing, la mobilità sostenibile e la green economy, richiedono una commistione tra i settori tradizionali, le tecnologie abilitanti (KET) ed i servizi ad alto contenuto tecnologico ed innovativo (KIBS), elementi questi che giocano un ruolo particolare nel consentire all’UE di affrontare al meglio le sfide sociali globali e nel migliorare la competitività industriale delle regioni europee.

 

- Specializzazioni intelligenti

Alle regioni è richiesto di orientare il proprio piano di sviluppo lungo assi di specializzazione intelligente, concentrando le risorse su quei settori che presentano le maggiori potenzialità in termini di competenze e infrastrutture ed andando così ad occupare una particolare nicchia nel mercato globale.

Entro tale concetto, l’applicazione di tecnologie e servizi intersettoriali ai cluster dei settori tradizionali diviene elemento di particolare importanza e che può aprire a considerevoli prospettive di crescita per le regioni dell’Europa Centrale.

 

Contatti

Regione del Veneto

Sezione Ricerca e Innovazione

Direttore Dr. Antonio Bonaldo

Email: ricercainnovazione@regione.veneto.it